This site uses cookies to provide a better experience. Continuing navigation accept the use of cookies by us OK

NOT IM MY NAME Curatore: Nicola Trezzi

Date:

06/28/2022


NOT IM MY NAME Curatore: Nicola Trezzi

“NOT IN MY NAME” è una mostra collettiva di artisti che non operano individualmente e non firmano utilizzando il proprio nome anagrafico: 01001011110101101.org (Eva & Franco Mattes), A Kassen, Arbit City, Bernadette Corporation, Los Carpinteros, Chim↑Pom di Smappa!Group, Chto Delat ?, Cooltūristės, Grupo Etcétera, Leo Gabin, les gens d'Uterpan, Bruce High Quality Foundation, Little Warsaw, OPAVIVARÁ!, The Propeller Group, Public Movement, Rafani, Raqs Media Collective, Société Réaliste, Reena Spaulings, Tercerunquinto, Tromarama e Yangjiang Group.

Nell'era della blockchain, delle criptovalute e dello pseudonimo online, in un periodo caratterizzato dall'emergere di forme alternative di coinvolgimento della comunità, è emerso un nuovo profilo di artista/i. Dall’ampliamento della definizione storica di "collettivo " e dal ripensamento delle nozioni di firma e di lavoro artistico, la definizione di artista si riferisce oggi a un amalgama di associati operanti sotto nomi fittizi, derivati dall’appropriazione di marchi, etichette e termini appartenenti ad altri campi, tra i quali economia (société, società), scienze sociali e geografia (movimento, città) e Internet (l'identificatore di dominio .org).

Dunque, non si tratta piu’ semplicemente di un “collettivo”, ma piuttosto di un’entità che oscilla tra singolarità e molteplicità e agisce sotto una diversa forma di agente – sia esso agente speciale, doppio agente o agente libero. Inoltre, il retroterra di questo nuovo tipo di artista/i riassume una moltitudine di discipline: danza, filosofia, design e architettura, educazione ed attivismo, solo per citarne alcune, e condivide interessi comuni: una critica sovversiva e giocosa della simbologia nazionale, ad esempio la bandiera, e un profondo interesse per l'identità urbana, ad esempio i monumenti cittadini. Queste idee possono materializzarsi in formati disparati che abbracciano opere d'arte concettuali, installazioni immersive, mostre curate, testi e oggetti, nonché opere basate sulla temporalità come i video, presentati al CCA in una sorta di mostra-all'interno-della-mostra nella Galleria multifunzionale Marc Schimmel.

“NOT IN MY NAME” è una mostra di gruppi e la motivazione che la sottende è quella di creare uno spazio in cui diverse posizioni si contestualizzino, si informino e si scontrino una con l'altra, ridefinendo in questo modo le nozioni di paternità, creatività, firma e lavoro nel campo dell'arte visiva. In questo progetto il collettivo sostituisce la designazione del singolo artista e il numero di persone effettivamente coinvolte rimane sconosciuto. Infine, la portata di “NOT IN MY NAME” è assolutamente globale, in quanto comprende artisti provenienti o attivi in città situate entro i confini di Argentina, Belgio, Brasile, Cina, Cuba, Repubblica Ceca, Danimarca, Francia, Grecia, Ungheria, India, Indonesia, Israele, Italia, Giappone, Lituania, Messico, Russia, Stati Uniti e Vietnam.

 

Biglietti di entrata: 20 NIS

 

 

Information

Date: Da Tuesday, June 28, 2022 a Saturday, August 27, 2022

Organized by : CCA Tel Aviv

Entrance : Free


Location:

CCA Tel Aviv-Yafo at the Rachel & Israel Pollak Gallery 2a Tsadok Hacohen St., Tel Aviv

2056